Cos'è il testosterone basso (ipogonadismo)? Quali sono i sintomi e come viene curato?



Cos'è il testosterone basso (ipogonadismo)? Quali sono i sintomi e come viene curato? Ne parliamo con il Dr. Fabio Castiglione Urologo Andrologo Italiano a Londra.


Il Dottor Fabio Castiglione Urologo Italiano a Londra, Consultant alla clinica medica per Italiani a Londra Dottorelondon. Presso il centro si utilizza un approccio terapeutico basato sui più recenti studi clinici, sulle linee guida delle società scientifiche internazionali di medicina sessuale di cui il dottore Castiglione è membro della commissione.



Cos'è il testosterone basso (ipogonadismo)? Quali sono i sintomi e come viene diagnosticato?


Il testosterone è un ormone importante per gli uomini. Prodotto dai testicoli, l'ormone conferisce agli uomini molte delle loro caratteristiche maschili, come i peli del viso e una voce più profonda. È coinvolto nella produzione di sperma e nel desiderio sessuale. Contribuisce anche alla forza, alle ossa e alla massa muscolare.

Un basso livello di testosterone, chiamato anche ipogonadismo, si verifica quando il corpo di un uomo non produce quantità adeguate di ormone.

L'ipogonadismo può verificarsi se c'è un problema con l'ipotalamo o la ghiandola pituitaria (due aree del cervello che aiutano a innescare la produzione di testosterone) o con i testicoli stessi. Ad esempio, gli uomini a cui vengono rimossi entrambi i testicoli durante il trattamento per il cancro ai testicoli non produrrebbero più abbastanza testosterone.

Il normale corso dell'invecchiamento può anche causare un calo dei livelli di testosterone negli uomini. Questo processo è talvolta chiamato "andropausa", in confronto alla menopausa femminile. Tuttavia, il calo del testosterone è molto più graduale per gli uomini rispetto al calo degli estrogeni che le donne sperimentano. In generale, i livelli di testosterone degli uomini iniziano a diminuire di circa l'1% ogni anno intorno ai 30 anni.


La Urology Care Foundation stima che 4 uomini su 10 di età superiore ai 45 anni hanno bassi livelli di testosterone.

Un basso livello di testosterone è stato anche collegato a diabete, ipertensione, colesterolo alto, obesità, infezione da HIV, AIDS e uso a lungo termine di oppioidi.

I sintomi comuni di un basso livello di testosterone includono quanto segue:


· Minore desiderio sessuale, minore interesse per il sesso

· Disfunzione erettile (erezioni più deboli o difficoltà a ottenere un'erezione)

· Diminuzione della massa muscolare

· Sbalzi d'umore e / o umore depresso

· Fatica

· Seni ingranditi

· Anemia

· Perdita di calcio dalle ossa


Un basso livello di testosterone viene diagnosticato con un esame del sangue. I livelli di testosterone di un uomo oscillano durante il giorno, ma di solito sono più alti al mattino. Molti medici preferiscono fare il test in quel momento. In generale, a un uomo viene diagnosticato un basso livello di testosterone se il suo livello è inferiore a 300 ng / dL.

A volte, viene fatta una distinzione tra testosterone legato, libero e totale. Circa il 98% del testosterone nel corpo è legato. Ciò significa che è attaccato alle proteine - albumina e globulina legante gli ormoni sessuali (SHBG) - che lo aiutano a viaggiare attraverso il flusso sanguigno. Il resto è considerato gratuito. Non è attaccato a nessuna proteina. Di solito, il testosterone libero è il tipo connesso a problemi sessuali.

Il più delle volte, i medici controllano il testosterone totale, la combinazione di legato e libero prese insieme. Questa misurazione viene utilizzata per diagnosticare l'ipogonadismo.

Un medico potrebbe anche controllare i livelli di ormone luteinizzante (LH) e ormone follicolo-stimolante (FSH), poiché questi ormoni lavorano con i testicoli.


Come viene trattato il basso livello di testosterone?



Agli uomini viene tipicamente diagnosticato un basso livello di testosterone (ipogonadismo) se i loro livelli di testosterone sono inferiori a 300 ng / dL e hanno sintomi, come basso desiderio sessuale e affaticamento. A questo punto, i pazienti possono prendere in considerazione la terapia con testosterone per riportare quei livelli a un intervallo normale.

Molti uomini con diagnosi di ipogonadismo scoprono che la terapia con testosterone aiuta a recuperare il loro desiderio sessuale e migliorare il loro umore. Tuttavia, potrebbe non aiutare con la funzione erettile se ci sono cause alla base di tale condizione, come il diabete o le malattie cardiache.

Come ogni trattamento, il testosterone può avere rischi ed effetti collaterali.

La terapia con testosterone può essere somministrata in diversi modi:


• Gel. La maggior parte degli uomini sceglie questa opzione. Un gel di testosterone viene applicato quotidianamente sulla pelle, solitamente sulla parte superiore del braccio o sulla spalla. Gli uomini che usano un gel dovrebbero lavarsi accuratamente le mani dopo averlo applicato. Dovrebbero anche fare attenzione a coprire l'area e assicurarsi che il gel non si sfreghi sulla pelle di un'altra persona.


• Cerotti. I cerotti di testosterone si attaccano alla pelle del braccio, della schiena, dello stomaco o della coscia di un uomo. Usati quotidianamente, i cerotti devono essere ruotati in aree diverse in modo che lo stesso punto non venga utilizzato più di una volta ogni sette giorni.


• Iniezioni. I colpi di testosterone possono essere somministrati da un medico o dall'uomo stesso. Di solito sono necessari ogni una o tre settimane, anche se i preparati ad azione prolungata possono essere utilizzati ogni 4-6 settimane.


• Pellet. I pellet di testosterone offrono un rilascio continuo e costante di testosterone per diversi mesi. Vengono impiantati da un medico, di solito nella zona dell'anca, appena sotto la pelle.


A seconda del metodo di trattamento, i livelli di testosterone possono rimanere costanti per tutta la giornata o possono aumentare al mattino e diminuire la sera, come è tipico del corpo.

Il medico di un uomo può aiutarlo a decidere quale metodo è meglio per lui.


Gli uomini non dovrebbero assumere testosterone se i loro livelli sono normali o se non sono stati testati. La diagnosi di bassi livelli di testosterone dovrebbe sempre essere fatta da un operatore sanitario qualificato.

Il seguito con un medico è importante per gli uomini in terapia con testosterone. In generale, questi uomini dovrebbero controllare i livelli di testosterone ogni 3-4 mesi durante il primo anno. Questo può essere fatto con un semplice esame del sangue.

Il momento migliore della giornata per l'esame del sangue dipende dal tipo di terapia utilizzata. Per gli uomini che usano un cerotto, i livelli di testosterone tendono ad essere più alti circa 4-8 ore dopo l'applicazione. Tuttavia, gli uomini che usano i gel di solito possono far controllare i loro livelli in qualsiasi momento, poiché questo sistema di somministrazione tende a mantenere i livelli costanti durante il giorno.

Si raccomanda inoltre agli uomini in terapia con testosterone di sottoporsi periodicamente a esami rettali digitali e test del PSA (antigene prostatico specifico) per tenere d'occhio la salute della prostata.

Poiché la terapia con testosterone può aumentare la conta dei globuli rossi, gli uomini dovrebbero anche controllare regolarmente i loro livelli di ematocrito e di emoglobina.


Quali sono alcuni degli effetti collaterali e dei rischi della terapia con testosterone?



La terapia sostitutiva con testosterone viene spesso prescritta agli uomini il cui corpo non produce da soli quantità adeguate di testosterone, una condizione chiamata ipogonadismo. Questo può accadere quando c'è un problema con la parte del cervello che attiva la produzione di testosterone o con i testicoli stessi (le ghiandole che producono questo ormone).

La terapia può anche essere prescritta a uomini anziani i cui livelli di testosterone sono diminuiti durante il corso naturale dell'invecchiamento. Questi uomini possono scoprire che il loro desiderio sessuale è diminuito e che si sentono stanchi e deboli. Rifornire i livelli di testosterone può migliorare questi sintomi.

Per gli uomini con una corretta diagnosi di ipogonadismo da parte di un professionista sanitario, la terapia con testosterone offre diversi potenziali benefici, ma tale trattamento non è privo di possibili effetti collaterali.

Alcuni degli effetti collaterali più comuni della terapia con testosterone includono quanto segue:


· Prurito e irritazione. Ciò può verificarsi ovunque venga applicato un cerotto o un gel di testosterone. Tende ad essere meno comune per gli utenti di gel.

· Aumento dei peli sul corpo

· Vampate di calore

· Cambiamenti nei livelli di colesterolo

· Cambiamenti nella conta dei globuli rossi

· Aumento di peso - a causa della ritenzione di sale e acqua (non accumulo di grasso)

· Ginecomastia. Alcuni uomini sviluppano più tessuto mammario o sentono tenerezza in quest'area, ma tornano alla normalità se la terapia con testosterone viene interrotta.

· Acne e / o pelle grassa. Questo effetto collaterale di solito termina quando un uomo smette di prendere testosterone.


La terapia con testosterone riduce anche il numero di spermatozoi, quindi generalmente non è raccomandata per gli uomini con problemi di fertilità.

Sebbene non esistano prove conclusive, si sospetta che la terapia con testosterone stimoli la crescita delle cellule della prostata e delle cellule tumorali della prostata. Gli uomini con cancro alla prostata sono generalmente sconsigliati alla terapia con testosterone. Gli uomini dovrebbero essere sottoposti a screening per il cancro alla prostata prima di iniziare il trattamento.

Il testosterone può anche avere effetti negativi per gli uomini con cancro al seno.

La terapia con testosterone è stata collegata all'apnea notturna, un disturbo che induce le persone a smettere di respirare per brevi intervalli ripetuti durante la notte. Questi episodi possono privare il cervello di ossigeno.

Per evitare di trasferire il testosterone a un'altra persona, gli uomini che usano il gel dovrebbero lavarsi le mani immediatamente dopo averlo applicato. Prima del sesso, devono fare la doccia o coprire il sito di applicazione in modo che il gel non si trasferisca al partner. Ad esempio, poiché gli uomini di solito applicano il gel sulle spalle, sulla parte superiore delle braccia o sull'addome, alcuni uomini indossano una maglietta durante il sesso.


Gli uomini che pensano di poter trarre beneficio dalla terapia con testosterone dovrebbero consultare il proprio medico. I sintomi di un basso livello di testosterone possono essere causati da molte condizioni mediche diverse ed è importante sottoporsi a un controllo completo.


Alcuni uomini sono riluttanti a discutere i loro sintomi con un medico, soprattutto se hanno problemi di prestazioni sessuali. In alcuni casi, gli uomini acquistano prodotti di testosterone da banco online o nei negozi. Ma questa pratica è rischiosa, poiché alcuni prodotti contengono altri ingredienti che possono interagire con i farmaci che un uomo sta già assumendo. È sempre più sicuro vedere un operatore sanitario.


Nonostante la difficoltà di discutere i sintomi sessuali con un medico o un terapista sessuale, gli uomini che superano il loro imbarazzo scoprono che ricevere adeguate informazioni professionali e consulenza sessuale può contribuire al successo del trattamento medico con il testosterone.



Se volete chiarire alcuni aspetti, prenotate una visita con il Dottor Fabio Castiglione Urologo Italiano a Londra presso clinica medica italiana Dottorelondon


Richiedi un visita con il Dottor Fabio Castiglione Urologo Italiano a Londra tel: +44 (0)20 8616 8380


53 visualizzazioni0 commenti
  • YouTube Icona sociale
  • Instagram
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Icona sociale

©2020 di Dr. Fabio Castiglione