Urologi e Andrologi italiani a Londra : Quale é la differenza?



Differenza tra urologo e Andrologo.

Molti uomini sanno che lo specialista per la salute sessuale delle donne è chiamato ginecologo. Tuttavia quando si tratta di individuare lo specialista per la salute sessuale dell’uomo, in molti hanno dei dubbi tra Urologo e Andrologo. C’è differenza tra Andrologo e Urologo? ​ Questa confusione nell’uomo è figlia di una cattiva informazione, pregiudizi e una buona dose di trascuratezza. Una recente indagine compiuta su un campione di 20.000 uomini ha rilevato che su 10 persone, solo 2 si rivolgono allo specialista. Con dei dati così poco confortanti si capisce perché i termini siano confusi o ignorati! Cerchiamo allora di dare una collocazione a queste due figure professionali, collegate tra loro. ​ Cerchi un Urologo Italiano a Londra ? Prima di tutto :Chi è l’Urologo? ​ L’Urologia è la branca specialistica medica e chirurgica che si occupa di curare e prevenire i problemi e le malattie del tratto urinario maschile e femminile, di adulti e bambini, e del sistema riproduttivo maschile. Gli organi coinvolti, includono reni, prostata, vescica, uretra, testicoli, pene e ghiandole associate. Chi presenta problemi relativi alle aree sopra elencate, ha bisogno di un Urologo. ​ Che disturbi tratta l’Urologo? I disturbi che possono essere trattati dagli urologi includono quelli che coinvolgono i reni, gli ureteri (tubi che collegano i reni alla vescica), le ghiandole surrenali, la vescica e l’uretra (il tubo che espelle l’urina dal corpo dalla vescica). Nei maschi, un Urologo può anche trattare le condizioni dei testicoli, dell’epididimo, dei dotti deferenti, delle vescicole seminali, della prostata e del pene. Il campo dell’urologia comporta la gestione medica di condizioni quali l’infezione del tratto urinario e l’ingrossamento della prostata. Inoltre l’urologo si occupa della gestione chirurgica di condizioni come il cancro della vescica, il cancro alla prostata, i calcoli renali e l’incontinenza da stress. Nei casi di tumori delle vie urinarie, gli urologi collaborano spesso con oncologi o radioterapisti. Possono anche aver bisogno di collaborare con nefrologi che si occupano di malattie renali, ginecologi che si occupano del sistema riproduttivo femminile e di endocrinologi che si occupano delle condizioni del sistema endocrino e dei disturbi ormonali. Gli urologi possono anche collaborare con i professionisti della chirurgia pediatrica e della chirurgia colon-rettale. ​ Quando fare visita all’Urologo? ​ Molto spesso la visita dall’Urologo si verifica in concomitanza di un problema tangibile ad esempio:

  • Dolore e bruciore durante la minzione

  • Sangue nelle urine

  • Incontinenza urinaria, perdite di urine

  • Stimolo frequente e urgente ad urinare

  • Urine torbide, maleodoranti

  • Getto delle urine debole o ridotto a sgocciolamento

  • Dolore pelvico o ai reni

  • Comparsa di una protuberanza nel testicolo

In realtà la visita dall’Urologo è molto più legata all’età del paziente. In generale è consigliata sempre una visita, anche in assenza di sintomatologie, al compimento dei 20 anni d’età e successivamente verso i 40 anni. È ritenuta indispensabile invece una visita all’anno dopo i 50! ​ Cerchi un Androlgo Italiano a Londra ? Prima di tutto :Chi è l’Androlgo? L’Andrologo molto spesso è un Urologo che si è specializzato sulla salute sessuale maschile. Generalmente tratta le condizioni correlate alla fertilità maschile e alla funzione sessuale. Un andrologo per un maschio è simile a quello che un ginecologo è per una femmina. La profonda conoscenza dell’anatomia dell’apparato genitale maschile e l’abilità nella terapia chirurgica ne fanno lo specialista più indicato per risolvere problemi legati alle disfunzioni sessuali. ​ Che disturbi tratta l’Andrologo? Come detto l’Andrologo si occupa della salute maschile per quanto riguarda i disturbi dell’apparato genitale: testicoli, pene, scroto, dotti deferenti, epididimi, prostata, vescicole seminali e le ghiandole bulbo-uretrali. I principali disturbi trattati sono:

  • La disfunzione erettile

  • L’eiaculazione precoce

  • Il pene curvo

  • L’induratio penis plastica

  • Le infezioni genitali maschili

  • L’infertilità maschile

  • Il frenulo breve

  • La fimosi

  • Il pene piccolo

Quando fare visita dall’Andrologo? Dolore ai genitali, arrossamenti, pruriti, ingrossamenti dei testicoli, traumi ai genitali, difficoltà erettile o a concepire un figlio sono ottimi motivi per fare una visita dall’Andrologo. Non necessariamente bisogna avere un problema per andare dall’Andrologo,diciamo che dopo i 50 anni è consigliabile una visita annuale. In conclusione Ecco dunque spiegata la differenza tra Andrologo e Urologo, due specialisti che, per modalità e ragioni differenti, si occupano dell’organo riproduttivo dell’uomo. Il Dr. Fabio Castiglione Urologo Andrologo italiano a Londra esercita, attualmente, la sua professione in qualità di chirurgo Urologo/Andrologo presso il prestigioso centro di Urologia Holistic Andrology





5 visualizzazioni0 commenti